Isabel Vegas Royal Collection

E’ la prestigiosa  VILLA REALE DI MONZA  a fare da cornice all’ultima produzione di SuperShine. Uno Shooting fotografico di grande livello. Finisce l’era dei servizi fotografici realizzati in studio con acconciature un po’ ingessate che poco riflettono la vita reale. ISABEL VEGAS lo ha capito già un anno fa, quando è stato Il prestigioso  BOSCO VERTICALE a fare da scenario alla collezione 2016. Ed oggi, la Villa Reale di Monza.

Quattro spendide modelle e abiti  eleganti per presentare le nuove tendenze.

Il Marchio ISABEL VEGAS nasce nel 2007 da un gruppo partecipante ad un frinchising internazionale con l’esigenza di portare nei centri commerciali un recupero dell’artigianalità , superando quel periodo di standardizzazione che ha caratterizzato le grandi organizzazioni di franchising internazionale e recuperando quindi quel rapporto di artigianalità delle lavorazioni con un rapporto qualità / prezzo ottimale e questo per rimettere al centro il vero protagonista: LA CLIENTE.

La scelta dei partners lo conferma ! L’OREAL e KERASTASE per i prodotti cosmetici, GHD per le attrezzature.  Il gruppo ha ad oggi 31 saloni nei principali centri commerciali della Lombardia ed ha un’ ACCADEMIA dove si formano i 250 dipendenti di Isabel Vegas. La particolarità del gruppo è di NON fare friichising ma di gestire direttamente tutti i saloni.

La collezione 2018 punta sulle nuove colorazioni BIONDO FREDDO Per Olga, schiariture effetto chiaro scuro con un  BIONDO CALDO il colore di Sandra, per Anna un elegante MARRONE CALDO con sfumature CIOCCOLATO, RAME DECISO per Chiara il tutto realizzato o tonalizzato con i nuovissimi colori BOTANEA le nuovissime colorazioni 100% vegetali dell’OREAL . Il risultato è un effetto naturale che ritroviamo anche nei taglicon linee morbide per favorire asciugature naturali facili da tenere in ordine tutti i giorni.

Guarda il Video Back Stage 

 Visita il sito Isabel Vegas

Questo servizio è una produzione SuperShine by Fulvia Pell    Photo Maurizio Polverelli    Video back stage Luca Lucchesi    Make Up Maria Felice Romagnolo Abiti Clan Monza

Models Anna  Chiara  Olga  Sandra

 

Francesca Superstar

Le interviste di Fulvia

L’occasione per incontrare Francesca si presenta a Milano dove sia lei che io siamo spesso per lavoro. Scegliamo di prendere un aperitivo nello splendido Chateaù Monfort Hotel ***** 5 stelle nel cuore della città vicino alle vie della moda. Questo Hotel pieno di atmosfere suggestive ci incanta e crea il giusto clima per la nostra intervista. Ogni tanto bisogna coccolarsi un po’ anche quando si lavora. Penso da mesi ormai di realizzare questa intervista con Francesca , ma il tempo è tiranno e questo lavoro che, visto da fuori sembra  quasi leggero, ha invece giornate caotiche piene di impegni spesso presi anche all’ultimo momento a straripare giornate già piene. Ma eccoci qua, finalmente. Con Francesca ci conosciamo da tanto, abbiamo fatto splendidi lavori insieme e ci sentiamo spesso. E’ tra quelle persone che amo sentire, con la quale mi prendo il privilegio di scambiare opinioni e chiacchiere.

Più di una modella, più di un’attrice, più di una Blogger, Francesca è più di tutto questo insieme, perchè è bella intelligente, piena di grinta e mette il cuore in tutto ciò che fa. Inizio col farle una domanda che rimanda ai suoi inizi . 

Francesca ciao, ho pensato a questa intervista con te, certa che moltissimi lettori siano curiosi di sapere qualcosa in più. Tu sei giovane ma hai già alle spalle innumerevoli esperienze di lavoro. Come hai iniziato ?

In realtà la mia “carriera” nasce nella mia testa quando ero davvero molto piccola. Ero solo all’asilo e andavo in giro a dire che “ero invidiosa” della bambina di un medico in famiglia perché lei stava lì e io no!!!  Ho sempre avuto le idee molto chiare su cosa volevo fare “da grande”. E il tutto è cominciato seriamente intorno ai 14 anni quando ho iniziato a fare parte di una compagnia teatrale. L’amore per il palcoscenico è stato immediato. E non è mai più svanito!

Chi ti segue ( e sono davvero tantissimi ) si rende conto delle tue capacità camaleontiche di interpretare cose diversissime tra loro. Hai sempre avuto questa caratteristica o l’hai sviluppata nel tempo?

Devo dire che ho avuto la grande fortuna di scoprire le mie doti (che combaciavano anche con le mie passioni) quando ero molto piccola. A 15 anni ero già dentro una scuola di musical e passavo lì dentro circa 6-7 ore al giorno a studiare (oltre che andare a scuola la mattina e lavorare la sera in una pizzeria per mantenermi gli studi). Quindi sicuramente l’essere camaleontica faceva già parte di me, ma è una dote che ho messo a punto studiando moltissime ore davanti allo specchio.

Ti reputo una ragazza molto intelligente, che parte credi abbia il carattere in questo lavoro?

Beh il carattere è tutto. Io fortunatamente sono sempre stata intraprendente e ho sempre avuto le idee molto chiare. Faccio questo lavoro da più della metà della mia vita, tu hai idea di QUANTE persone nella mia vita (soprattutto quando avevo 14- 15- 16 anni) mi dicevano che non ero nessuno, che non avevo agganci e che non avrei mai fatto carriera? Per quanto mi siano sempre stati vicini, anche la famiglia mi ha sempre detto che dovevo puntare su un “lavoro sicuro”. Inoltre non ti dico di quante “proposte strane” abbia ricevuto (e rifiutato) nel corso della mia carriera, soprattutto per fare parti in un film o in una fiction. Credere in me stessa in tutti questi anni non è stato facile. Sopratutto quando, a 20 anni che mi ero appena trasferita a Roma per inseguire i miei sogni, spesso non avevo nemmeno i soldi per mangiare. Se non fosse stata per la mia testardaggine a quest’ora sicuramente avrei già mollato.

 Le ragazze che vogliono intraprendere questa carriera , sognano la fama e sognano di viaggiare e conoscere persone nuove, quali reputi i lati positivi e quelli più impegnativi di questo lavoro?

Avere “la fama” è un lavoro che molte persone sottovalutano. Non dico assolutamente di essere una star super conosciuta (magari!) ma anche nel mio piccolo, mi sono accorta che bisogna sempre stare sul pezzo. Ci sono state cose da seguire e soprattutto tanto studio. Non parlo solo del lato recitazione o moda, ma di tutto. Ad esempio io sono un po’ di anni che ho iniziato a studiare anche marketing. Assolutamente necessario se si vuole essere “un personaggio”. Anche noi abbiamo del clienti, che possono essere il brand, il negozio, i followers, ecc.. e in un modo o nell’altro bisogna saperci fare, dando ai clienti sempre qualcosa di innovativo. Altrimenti a sostituire un’influencer, un’attrice o una modella, ci vuole un attimo…

Vale più la progettualità o la casualità nell’era del web ? 

Purtroppo in questa era valgono entrambe le cose. Anche se la casualità poi non può rimanere in piedi se dietro non c’è un progetto ben preciso. Un caso plateale rispetto alla tua domanda è Martina Dell’Ombra. Nata per caso e tirata su da un progetto enorme dietro . ( molte persone continuano a parlare male di lei senza sospettare che spesso dietro l’immagine di una persona che pare leggera c’è invece una persona intelligente e duro lavoro )

Cosa ti piace di più e cosa di meno di te

La mia empatia è sicuramente la cosa che mi piace di più. Mi aiuta ad entrare dentro a qualsiasi personaggio e a farlo mio velocemente, e sicuramente anche la dote estetica dell’essere camaleontica è un grande aiuto. Ciò che mi piace meno è senza ombra di dubbio la mia altezza. Ho sempre sognato quei 4-5 cm in più.

 Una persona che sogneresti di conoscere e perché:

Tim Burton. Non so cosa darei per essere un personaggio di un suo film.

Un progetto imminente:

Sto lavorando a 3 progetti contemporaneamente in questo momento. E sono felice di annunciarvi che: A fine anno tornerò a teatro dopo tantissimi anni con un giallo/comico. Saremo io e un’altra attrice, Martina Consoli, e spero che riusciremo a strapparvi qualche risata (e che sarete in tanti a venirci a vedere !!! ) Sto lavorando a dei video comici per il web, in linea generica su quello che combinano le donne. Dopo aver fatto un video test, ho cercato delle produzioni e posso dire di averne trovata una davvero valida. Adesso però non posso dirvi altro  che:  rimanete sintonizzati sui miei canali per vedere presto il primo video Il mio blog è sempre in crescita. Presto uscirà un libro che potranno acquistare le mie fedeli lettrici su come imparare a vestirsi bene tenendo conto della propria forma del corpo e non solo…!

 Una cosa che assolutamente non rifaresti

Crescendo ho imparato che nulla succede per caso e che anche la cosa più terribile che ci può succedere in realtà ci capita per un motivo. Riuscire a capire quale sia il motivo è davvero difficile ma quando l’hai capito è come ricevere una liberazione. Per cui se quello che ho fatto nella mia vita e tutte le cose (belle e brutte) che mi sono successe, mi sono capitate per diventare quella che sono, allora no, non c’è nulla che non rifarei.

 So che da poco hai lavorato per una campagna di moda che uscirà in tutto il mondo… Vuoi dirci qualcosa in più?

Ho iniziato come fotomodella per caso perché volevo realizzare delle foto da portare alle agenzie di cinema per propormi. Da lì mi sono cominciati ad arrivare una serie di lavori più o meno importanti e così è iniziata la mia carriera come fotomodella. Ad oggi posso dire di aver lavorato a campagne più o meno importanti e di avere avuto grandi soddisfazioni, ma quest’ultima che ho fatto è stata forse una delle più importanti campagne per cui sia stata scelta. L’azienda si chiama “Bling is the Thing” la quale ha firmato un contratto per lavorare a tutti i prossimi video di Jennifer Lopez, inoltre sarà presente su tutti i prossimi Red Carpet mondiali. Io sono la loro Testimonial e, credimi, non ho parole per descrivere la mia gratitudine.

 Come ti è venuta in mente l’idea di aprire un blog?

Allora ti do una risposta che più sincera di così non potrebbe essere. Stavo iniziando a crescere e quando una fotomodella inizia a crescere troppo si comincia a rendere conto che le sue rivali hanno 10 anni in meno, le tette più grosse e il culo più sodo e che non potrà fare la fotomodella per sempre. Io non avevo intenzione di abbandonare le mie passioni per cui ho deciso di aprire un blog interamente dedicato alle donne. In questo modo non avrei dovuto rendere conto a nessuna azienda e a nessuna età. Si può essere blogger anche a 60 anni, basta avere un target preciso che ti segue, cosa che ho fatto io!

 Essere una blogger , tempo e sudore………..quanta tenacia e professionalità ci vogliono ?

Innanzitutto è un lavoro a tempo pieno. Vedo molte persone nei social che prendono in giro le blogger, ma sono i classici leoni da tastiera che non provano a guardare al di là del loro naso. Ad esempio per scrivere un solo articolo ecco quello che faccio:  faccio una ricerca di mercato per capire cosa la gente vuole sapere in un determinato periodo dell’anno o riguardo un argomento in particolare. studio e mi informo su quell’argomento (anche perché non posso scrivere la prima cosa che mi viene in mente)  scrivo in ottica SEO (e questo significa che non posso scrivere solamente a braccio ma che devo seguire determinati schemi di scrittura)  scelgo il tipo di foto da realizzare per quell’articolo e  realizzo le foto insieme al fotografo  al termine, faccio un ritocco finale delle foto dopo che il fotografo me le consegna. Per scrivere un articolo ci posso mettere da 1 a 3 giorni di lavoro. Ci sarebbero altri step che faccio nel frattempo ma non voglio annoiarvi troppo. Inoltre non parliamo del fatto che, a parte gli articoli, c’è anche la necessità di realizzare continuamente del materiale per i social. Io a ed esempio realizzo collage con degli outfit interessanti per ogni forma del corpo (che mi porta via ore e ore),   realizzo dei video per il blog e altri social network come Youtube,   realizzo giornalmente delle fotografie con quello che le aziende mi mandano   e, ovviamente, organizzo il tutto sui social network (ad esempio ci sono aziende che vogliono che una foto sia sponsorizzata in un determinato giorno e ad una determinata ora, quindi qualsiasi cosa tu stia facendo devi bloccarti e postare la tua foto sui social.) Certo, non è sicuramente paragonabile ad un lavoro in miniera, ma nemmeno fare la commessa o la segretaria sono paragonabili al lavoro in miniera. Anzi generalmente la commessa e la segretaria finite le loro ore di lavoro, a casa non si portano altro da fare.

 Come si scelgono tra le varie proposte progetti di valore ?

Beh io sicuramente controllo che l’azienda abbia determinati valori. Molte aziende pensano che la pubblicità non sia importante e quindi cercando di risparmiare in tutti i modi. Pretendono che la modella e il fotografo vengano per 4 spicci e sono disposti anche a prendere amatori del settore. Queste sicuramente sono quelle aziende a cui sto moooolto alla larga. L’immagine di un’azienda è tutto, è il primo impatto che hai col pubblico, col cliente. Se gli fai vedere una foto brutta.. cosa credi che penseranno le persone comuni guardando il tuo catalogo? Che il tuo prodotto FA SCHIFO!!! Mi è capitato diverse volte di essere chiamata per RIFARE un catalogo perché quello prima era venuto male. Magari perché avevano chiamato il fotografo amico dello zio, del cugino della sorella specializzato in fotografie teatrali e la “modella” che era la sorella della nonna della vicina di casa che, ovviamente, non aveva la più pallida idea di come si posasse. Per cui, la prima cosa che valuto è la solidità dell’azienda e i valori in cui credono. Steve Jobs diceva: “Investire nella pubblicità in tempo di crisi è come costruirsi le ali mentre gli altri precipitano.” e diamine quanto aveva ragione!!!

 Ci sono altre sorprese in arrivo ?

Sì, il 12 giugno farò la giuria di un importante concorso di bellezza qui a Genova. Sono davvero felice di essere stata scelta come giurata perché in un certo senso per me è partito tutto quando ho deciso di partecipare a Miss Italia, e mi fa piacere poter essere un “mentore” per le ragazze che parteciperanno. Voglio che sia chiaro a tutte che per raggiungere i propri sogni non bisogna necessariamente scendere a compromessi. Basta amarsi e credere in se stesse.

Lascio Francesca a malincuore perchè ci sono pomeriggi così piacevoli che vorresti prolungarli almeno un po’, ma un treno ci attende. Ci salutiamo sapendo che tanto ci rivedremo tra pochissimi giorni in occasione della Milano Man FW per un nuovo lavoro del quale sicuramente vi parleremo.

                                                        Fulvia

Una super Blogger per le strade di Roma

Una super Blogger per le strade di Roma

Fotoreportage  Alessandro Pellicciari – Alex Comaschi – Maurizio Polverelli 

Nella cornice delle Belle Arti di Roma , tra l’Accademia di Romania ed il Museo dell’ Arte Moderna, e nella Roma moderna è urbanizzata del XXI secolo, ci è subito stato chiaro che la moda non detta più imperativi. Corto e lungo convivono , tinte unite e fantasie si tengono per mano, colori e materiali si intrecciano a creare armonìe, affinchè ogni donna possa creare l’outfit giusto per lei. Tutto può essere perfetto. E tutto si trova, anche a portata di un click.  Ciò che ogni donna sceglie di indossare esprime per prima cosa la sua personalità, qualche guizzo per le occasioni speciali, e a volte anche l’umore gioca la sua parte. Come orientarsi ? Oggi una mano ve la diamo noi, con qualche outfit elegante , altri sportivi, altri ancora un po’ trendy. Li abbiamo fotografati per voi tra le vie di Roma, indossati da Martina una super blogger in una cornice classica ed una più urbana, naturali contrasti del vivere quotidiano.

Roma Galleria d’Arte Moderna Ph Alex Comaschi
Abito Mangano

Abito lungo in morbido tessuto  creponnè di seta in una delicata sfumatura pastello azzurro polvere. Il mood pirata  super femminile è sottolineato dal corpino arricchito da jabot e dalla gonna  a strati che crea una coda sul dietro ( Abito Mangano )

On the Street Ph Alessandro Pellicciari
Canotta Guess

Chiodo in pelle nera e rossa, dalle vibrazioni Rock, dettagli borchiette in metallo su short di jeans a vita alta e canotta rossa Guess.

Abito Bebe Store Miami con  stretta fascia optical sul corpetto e gonna nera svasata a teli, modello perfetto per snellire i fiachi. Borsa a sacchetto Tomassini Bags.

Abito Bebe Store Borsa Tomassini Bags Ph Maurizio Polverelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Revoring l’allenamento rivoluzionario

REVORING UN SOLO ATTREZZO PER MILLE ESERCIZI

In un’epoca in cui il tempo è denaro e less is more, Revoring è la risposta che mancava. Un solo attrezzo per infinite applicazioni, infinite location e infiniti utilizzatori. Revoring è il sistema di allenamento rivoluzionario e innovativo che consente di allenarsi in mille modi diversi con un unico attrezzo. È adatto e studiato per tutte le età e tutti i livelli di preparazione. Che siate amanti del functional o del suspension training o che invece preferiate utilizzarlo per coadiuvare i vostri esercizi fisioterapici, riabilitativi, di stretching o pilates Revoring ® è pensato per voi e per il vostro benessere. Ma che cos’è Revoring ? L’evoluzione del fitness passa attraverso una catena di quattordici anelli elastici rivestiti di robusta cordura, disponibile in tre resistenze – Lite, Medium e Strong – contraddistinte da diversi colori. Grazie alle sue prese multiple e agli agganci variabili tutti gli esercizi che si vogliono performare sono a portata del vostro Revoring…l’unico limite è la fantasia! Revoring è facilmente trasportabile e utilizzabile indoor e outdoor. Basta agganciarlo al soffitto, a terra, o a qualunque altro punto di ancoraggio per poter godere di diverse altezze. Si possono svolgere allenamenti dinamici e divertenti ovunque e con chiunque: in palestra, al parco o a casa. Potete utilizzarlo con un personal trainer, in mini class, work group o per esercizi di coppia in compagnia di un’amica o del proprio partner. Con Revoring, basare un intero allenamento su un solo attrezzo è possibile. E dopo la sessione di allenamento, non dovrete far altro che mettere a posto un solo attrezzo.

∞INFINITE APPLICAZIONI

L’incredibile versatilità di Revoring consente innumerevoli modalità di esercizi, per ogni muscolo e con diverse finalità.  

∞INFINITE LOCATION

In palestra, a casa o all’aperto, ti puoi allenare dove vuoi.

∞ INFINITI UTILIZZATORI

Fino ad oggi, per allenarsi, si sono utilizzati una serie di cavi ed elastici molto diversi fra loro, ognuno adatto a uno specifico utilizzo o a una sola categoria di esercizi.

Nessuno ancora aveva mai pensato di collegare tra loro tanti elastici circolari come fossero anelli di una stessa catena.

 

Il confronto tra il centro ricerche Revoring Lab, specialisti del settore, personal trainer nazionali e internazionali e focus group ha dato vita al progetto Revoring® Academy, una scuola di formazione in cui Revoring® diventa il mezzo di applicazione del metodo.

Revoring è dotato di quattordici impugnature e agganci variabili per innumerevoli modalità di esercizi.

I due anelli di colore diverso identificano il punto medio della catena. Partendo da questa zona, Revoring può essere vincolato:

Al centro, in modo da creare due estremità libere da usare come maniglie impugnabili in ciascun anello.
Con l’uso supplementare di una fettuccia:
Vincolato a un punto fisso in una delle due estremità;
Unendo le due estremità, così da creare un ulteriore grande anello elastico dalla straordinaria versatilità.
Adatto e studiato per tutte le età e tutti i livelli di preparazione.

Più versatile di qualunque altro elastico e più intuitivo di qualunque altro attrezzo, Revoring è in grado di coinvolgere tutte le catene cinetiche nell’allenamento ed è dotato di impugnature multiple per un controllo istantaneo dell’intensità senza necessitare di alcuna regolazione.

14 anelli elastici rivestiti in robusta cordura a formare un’unica catena, per allenarsi con un solo attrezzo in assoluta sicurezza.

Per saperne di più https://www.kwell.it

Le fotografie del servizio sono di Maurizio Polverelli

 

 

PURE&go la magìa di un panno

PURE&go Ioni d’argento un panno

Oggi finalmente apre su Supershine la rubrica ” BEAUTY” e lo facciamo con una azienda che non ha bisogno di presentazioni. Assiamedica azienda  italiana  di ricerca operante nel settore della dermocosmetica. Abbiamo scelto di aprire la nostra rubrica di Beauty con questa azienda per presentarvi quello che oggi è considerato uno dei prodotti più innovativi per la pulizia della pelle. Noi tutte amiamo essere  truccate belle ed impeccabili, poi arriva la sera e, sempre un po’ distrutte dalle mille cose fatte durante il giorno , sentiamo il bisogno di toglierci il trucco velocemente.  La pelle va pulita a fondo è imperativo, e poi si sa la salute passa dalla pelle. Assiamedica dopo anni di studi ed avvalendosi dell’ausilio della nanotecnologia  applicata ai polimeri tessili, si è distinta per aver concepito un tessuto tecnologico (tecnofibra) per la detersione profonda della pelle. Questo speciale tessuto è formato da un filato 700 volte più sottile di un capello umano. Basti pensare che 100 km di tale filato pesano solo un grammo!

Ed ecco che nasce PURE&go l’innovativo panno ARRICCHITO DI IONI D’ARGENTO

Pure&Go è l’innovativo panno struccante arricchito di ioni d’argento che in soli due minuti Strucca e Illumina la tua pelle, anche solo con acqua!
Gli IONI D’ARGENTO garantiscono antibattericità grazie alla natura stessa dell’Argento.
Il nuovo panno, elegante e sofisticato grazie alla sua nuova forma a goccia, è composto da una fibra 700 volte più sottile di un capello umano, riesce ad eliminare il trucco anche dai pori più fini in maniera delicata e soprattutto rispettando ogni tipo di pelle. Il motto è: “Struccarsi subito e senza noia”
• Come si usa?
Basta prendere il panno a forma di goccia, inumidirlo, massaggialo sul viso e risciacquare e poi … GO !
Velocemente si ottiene una pelle pulita, sana e luminosa, pronta ad essere nutrita PER LA NOTTE ( con creme, olii e sieri ) o truccata PER IL GIORNO.
Il panno è lavabile a mano o in lavatrice ed è riutilizzabile per molti mesi.
• E cosa importantissima il panno è bianco perché
“Tutti i dermatologi concordano sul punto che i panni struccanti debbano essere BIANCHI e non colorati proprio per abbassare allo 0% il rischio di allergie” provocate dai coloranti.
Utilizzare Panno Pure&Go nella beauty routine vuol dire pulire a fondo la pelle permettendo alle creme di penetrare al 100%, garantendo un incarnato fresco e giovane!
Grazie alla tecnologia Silver, vengono rilasciati sulla pelle gli ioni d’argento che donano energia e tonicità al tuo incarnato. L’Argento inoltre, fornisce protezione contro le radiazioni elettromagnetiche nocive di telefoni cellulari e altri dispositivi elettronici.

L’innovativo panno di Assiamedica ARRICCHITO DI IONI D’ARGENTO che in soli due minuti strucca ed illumina la tua pelle, anche solo con acqua!

 

ADATTO A TUT TI I TIPI DI PELLE  INDICAZIONI:

Eliminazione totale di di make up e cellule morte anche solo con acqua.
Eliminazione totale di impurità come sebo in eccesso, comedoni e smog anche dai pori più fini.
Garantisce la microcircolazione sanguigna e linfatica
Elimina rapidamente ed efficacemente maschere e fanghi
RISULTATI

Incarnato fresco e luminoso Colorito sano e rinnovato (mai più pelle asfittica o grassa) Pelle pura e senza inestetismi grazie alla ricezione potenziata delle creme Potenziati l’assorbimento di creme, sieri anti-età e tutti i trattamenti estetici successivi grazie all’eliminazione di impurità e cellule morte

Tutte le fotografie di questo servizio sono di Francesco Francia

Quattro bellissime per SuperShine

Quattro bellissime per SuperShine

 Metti insieme quattro modelle bellissime,  SUPER FASHION così diverse tra loro per fascino. Metti un fotografo SUPER BRAVO. Metti un team di HAIIR STYLIST FANTASTICI, metti una Make up Artist TOP, e viene fuori una giornata fantastica. Ci collegheremo in diretta per condividere quaesta giornata insieme a voi. Lunedì 19 Marzo tutti insieme a SUPERSHINE. Vi aspettiamo tutti alla diretta . Seguiteci su fb https://www.facebook.com/fulvia.pell   

Olga una Supermodella

Le interviste di Fulvia

 Olga …… Feeling my self

Devo fare una prefazione un po’ particolare a questa intervista a cui tengo tanto, ho voluto e desiderato fare questa intervista ad Olga che considero una delle modelle più BELLE  che io abbia avuto il piacere di conoscere , nel senso totale della parola  lei è BELLA DA MORIRE . HA UN FISICO SPETTACOLARE , UN VISO FANTASTICO MOLTO FEMMINILE ED ESPRESSIVO, OCCHI MAGNETICI , E’ CARISMATICA, BRAVISSIMA A POSARE, ECLETTICA , E MOLTO MOLTO  PROFESSIONALE. Ed è una donna molto intelligente e…..cosa rarissima è una donna libera, nei pensieri e nelle azioni. I fotografi la adorano e le aziende la cercano. Non sono risultati che arrivano per caso. Le risposte di Olga come concordato con lei sono state riviste ( in parte) esclusivamente nella parte grammaticale  della lingua Italiana  cercando di non stravolgerne il senso , anche se le avrei quasi lasciate esattamente come le ha scritte lei. Alcune delle domande sono state poste dai nostri lettori sui social , ed in queste ultime sarà indicato  ( dove ne abbiamo avuta autorizzazione ) il nome di chi le ha poste.

Olga ciao, una domanda per cominciare,  che mi viene quasi spontanea a che età hai iniziato a fare la modella ? Era già nei tuoi sogni ?

Ciao, da quando sono nata, credo che il desiderio di fare la modella sia nato con me. Dovevo solo aspetare il momento giusto, che peraltro è arrivato molto tardi rispetto il canoni della professione, ma mai  tardi rispetto ai canoni della vita.

Cosa ti ha spinto a venire in Italia?

La prima volta, sono venuta in Italia per  delle competizioni sportive che facevo seguendo la squadra Lettone di WorldFitnessFederation. Queste trasferte hanno  portato il grande amore per la Italia, mi sono inamorata  fin dalla prima volta, ho amato tutto quello che per un Italiano è la quotidianità.

Sei una modella molto eclettica, passi con naturalezza da un genere all’altro con una naturalezza incredibile. Cosa conta di più in una modella ?

L’importante è lavorare ogni giorno, ogni ora, non smettere, non ascoltare le critiche velenose , ma solo quelle construitive che ti portano di cambiarti in meglio.

Se ti chiedessi cosa ami di più del tuo fisico e cosa invece del tuo carattere?

Del mio carattere amo la capacità di essere libera e la mia ribellione verso ogni tipo di canone imposto, del mio fisico…….il .cervello che non  mostra la sua esistenza, ma si sente la sua presenza ogni tanto.

La curiosità è una molla potente, è questo che ti ha spinto verso questa professione?

 La curiosita può sicuramente essere una spinta , ma dopo la scoperta non può far rimanere in questa professione, io invece ero destinata dalla nascita, non potevo farne a meno.

Una persona vivente che vorresti conoscere

Pavel Durov

Le donne sanno essere amiche di una donna bellissima come te?

le donne sanno essere amiche e punto. Quelle che sono disturbate dalla bellezza di qualcuno, non sanno esere amiche di nesuna altra donna in generale.

Cosa ti attrare di un uomo.

( la risposta di Olga l’abbiamo omessa ……….potete chiederlo direttamente a lei )

Pensi che esistano sogni impossibili o pensi che  le cose basti volerle davvero ? 

Do ragione a tutte due , quando uno sta per morire, desidera vivere, o che  un tuo caro possa sopravvivere  ma a volte muoriamo comunque. Ma se nella vita non avessi obiettivi, e la voglia di fare per raggiungerli , che senso avrebbe la  vita?

Qual’è l’abbigliamento maschile che preferisci

Odio la guerra ma amo tutte le uniformi

Se avessi un superpotere quale vorresti avere e come lo useresti?

Vorrei poter tornare in dietro nel con tempo, e dire le cose alle persone che non ho avuto la possibilita di dire, che ora non ho più.

Cosa mangi?

Mangio tutto quello che me piace. La vita felice e di goduria si vede non solo nel occhi ma anche nella reazione del tuo corpo. Come in ogni cosa, basta non esagerare.

Cosa c’è dietro la parola modella? C’è solo una bella ragazza?

Non ce n’è una sola, ci sono un  miliardo di belle ragazze, e come tutte le persone, siamo diversi, c’è teste di …….., come ci sono  ragazze strepitose ed intelligenti . Io posso parlare solo di me, dietro la parola modella, non sempre la ragazze che sia bella per te o che ti piace, ma c’è una grande lavoratrice con desiderio di vivere la sua vita piccola felice.

Secondo te una modella come sceglie la nazione in cui mettere la sua base ? Vediamo moltissime modelle che vivono in un paese diverso da quello dove sono nate e cresciute.

Non  tutti i paese nei quali siamo nati hanno il mercato della  moda sviluppato. Siamo lavoratori come tutti altri, quantita di architetti, baristi, ingegneri , artisti  sono fuori dall’Italia, come  ci sono anche molti  lavoratori stranieri in Italia.

Ok, visto che girate intorno….quanto guadagni ? ( Domanda posta da  FRANCESCO)

In generale non pagiamo mai le “nostre giri intorno”, per lavoro, è sempre tutto tutto pagato da cliente, e sarebe cosi – aeroporto, studio, aeroporto, le vacanze in generale me le pagano da fidanzati, o  amanti , le modelle sui social che postano solo i posti belli e shopping costosi, non credo siano modelle , ma penso facciano un altro genere di lavoro. Per cui  il nostro guadagno non è legato alla quantita di posti che visitiamo. Piu fai le vacanze meno guadagni.

Che importanza ha oggi il rapporto con le agenzie e quale quello con i social

Sono importanti  tutti e  due, ma non li ritengo necessari, se un giorno il social crolla, il cliente ti trova grazie ad agenzia, invece oggi, senza agenzia il cliente ti può trovare direttamente sui social. Comunque essere sui social è come  una autopublicità a costo zero. Ma se veramente hai voglia di lavorare, il cliente lo puoi  trovare tu, senza queste due piattaforme, facendo lo  stesso lavoro che fanno i booker delle agenzie.

Quali sono secondo te le caratteristiche che impediscono ad una modella pur bellissima di “ sfondare” ?         

Pensare solo di essere bella e puntare tutto su quello e pensare che tutti ti debbano qualcosa solo per questo.

Di fatto è più importante la bellezza oppure un carattere forte?

Sono importanti tutte due, ma è preferibile il carattere forte, perchè è  quello che cambia ogni canone di bellezza.

Quanto è importante la capacità di adattarsi alle situazioni e di avere buoni rapporti con tutti?

E’ importante ma non lo ritengo necessario

Come si concilia la necessità di mangiare spesso fuori e di corsa con l’esigenza di mantenersi in forma?

Basta Organizzarsi  prima e preparare il cibo in anticipo.o stando in giro scegliere quello che adatto a te.

Quanto è difficile fare la modella in Italia, quando tutti gli uomini cercano di saltarti addosso ? ( domanda posta da MAURO )

Non devi essere modella per avere attenzione degli uomini , è comunque bello essere apprezzata , ovviamente senza violenza , ma in generale quando lavori tanto, nessuno ti salta addoso perchè non sei mai raggiungibile.

Chi sei quando sei davanti alla macchina fotografica, e chi quando sei sola davanti allo specchio ? ( domanda posta da  MAURIZIO)

Davanti alla macchina fotografica devi mostrare la sicureza di te , essere una musa, una dea, invece da sola davanti allo specchio posso permetermi di essere me , una persona normale,  conlesue debolezze ed insicurezze, umana insomma .

Che farai quando non potrai più fare la modella ? Scusa la schiettezza  ( Domanda posta da  GIUSEPPE)

Dipende delle condizioni che intendi, se si trata di età, allora posso dire con sicurezza che fare la modella si può per tutta la vita, se si tratta di condizione fisiche e salute, allora non saprei dare la risposta, dipenderà dalla situazione, sicuramente la gioia di vivere mi porterà a scoprire altre belle cose da fare

Hai un piano B per il giorno in cui non sarai più felice del tuo lavoro ? ( Domanda posta da ANTONIO )

Impossibile , non mi accadrà mai di non essere più felice del mio lavoro.

Quanti Westwein esistono nel mondo della moda ? Ne hai conosciuti ? Sei solidale con le modelle che dicono di aver subito violenze? ( Domanda posta da CLAUDIO  )

Westwein esistono da per tutto, Odio la prepotenza! sono contro qualsiasi violenza sessuale, anche  quando spinti da scambio  di favori lavorativi, ma sono anke consapevole, che sia una cosa umana, era cosi prima, è cosi oggi, ma speriamo che non ci sara domani.

What makes u different from other models and why ? ( Domanda posta da TULIO )

I dont pretend to be a model, I’m keep being my self, even its never gona make me become the top.

Grazie mille,
e cividiamo su olgademar instagram
follow me
💋

 

 

 

 

 

 

 

 

Intervista al Dott. Stefano Pau Chirurgo Estetico

PARLIAMO DI MEDICINA E CHIRURGIA ESTETICA

Le interviste di Fulvia

Siamo qui nel centro di Torino nello studio del Dott.Pau Abbiamo deciso di fare questa intervista per fare chiarezza sul mondo della chirurgia e della medicina estetica in un momento di una richiesta sempre più forte da parte del pubblico. Non sono più solo attrici e modelle a fare ricorso alla chirurgia estetica. Ogni donna ha il legittimo desiderio di sentirsi bella o sentirsi ancora bella nonostante il trascorrere degli anni . L’imperativo però è affidarsi ad un medico serio.

MA LA CHIRURGIA ESTETICA E’ ALLEATA O NEMICA? CHIEDIAMOLO AL DOTT. PAU

Inizierei col fare una distinzione tra chirurgia e medicina estetica. La medicina estetica comprende tutti quei trattamenti, come piccole punturine, laser, peeling e altri volti a migliorare l’immagine e di conseguenza la qualità della vita del paziente, senza prevedere cicatrici visibili; in alcuni casi però, per ottenere un risultato soddisfacente, la medicina estetica non è sufficiente e si deve ricorrere alla chirurgia estetica che invece comporta interventi più radicali con fini diversi ,l’aumento del seno, un lifting, la correzione di un naso pronunciato, la liposuzione .

 

QUALI SONO LE TERAPIE PIU’ RICHIESTE?

Tra i trattamenti di medicina estetica richiestissimo il trattamento con il botulino perchè attenua sul viso le rughe di espressione e lo rende più disteso ridando sicuramente al volto un aspetto più giovane e fresco e quelli con i filler a base di acido ialuronico per il miglioramento dei volumi del viso, qui l’intento è recuperare i volumi persi; i filler sono trattamenti semplici, praticamente indolori, donano al volto un aspetto piu giovane e armonioso fin da subito.
Si esce dallo studio medico con un risultato immediato, quindi trattamenti semplici di grande soddisfazione, molto richiesti anche trattamenti con PRP e biorivitalizzanti per il ringiovanimento della pelle o per contrastare l’alopecia ed il fotoringiovanimento laser per attenuare macchie e piccole rughe del volto ma anche del decolleté e delle mani .

Parlando di chirurgia invece , gli interventi di chirurgia estetica come la blefaroplastica e le mastoplastiche in generale sono gli interventi più richiesti. L’aumento del seno è un intervento molto richiesto, dona sicuramente femminilità, spesso anche dopo gravidanze e allattamento. In forte ascesa i trattamenti di microlipofilling e nanolipofilling che sfruttano il tessuto adiposo per le sue proprietà volumizzanti e per le cellule staminali in esso contenute. Sono trattamenti relativamente nuovi ma già ben collaudati

 

LEI VEDE MOLTISSIME DONNE, QUALI SONO I DUBBI E QUALI LE DOMANDE PIU’ FREQUENTI ?

La preoccupazione maggiore delle pazienti che si rivolgono al nostro studio è quella di non ottenere un risultato appagante, hanno paura di rimanere “sfigurate” come tanti personaggi, anche famosi, che si vedono sui vari media. Il loro desiderio è un risultato il più naturale possibile, ed è anche il nostro obiettivo.

QUANTO CONTA IL MEDICO GIUSTO?

Proprio proseguendo il concetto della domanda precedente direi che è fondamentale. Solo un medico con adeguata preparazione e continuo aggiornamento può mettere al riparo la paziente da disastri e risultati non soddisfacenti!

NUOVE TERAPIE ANTI-AGING COME SI E’ EVOLUTA LA MEDICINA ESTETICA NEGLI ULTIMI ANNI?

I materiali impiegati sono migliorati tantissimo in termini di sicurezza e di qualità dei risultati che consentono, la medicina estetica rigenerativa (come il PRP e le cellule staminali) sta prendendo sempre più piede; inoltre la conoscenza approfondita dell’anatomia e della fisiologia dell’invecchiamento permette di risolvere, senza ricorrere alla chirurgia, inestetismi anche particolarmente “difficili”.

ESISTONO DELLE TERAPIE ADATTE ALLE PIU’ GIOVANI?

Prima dei 30 anni sicuramente il consiglio è di curare al meglio la qualità della pelle, ci possono essere d’aiuto peeling e biorivitalizzanti, molto richiesto è anche il rimodellamento del volume delle labbra, che dona una indubbia femminilità. Dopo i 30 anni il botulino aiuta a prevenire la comparsa di rughe di espressione marcate, difetto difficile da correggere una volta che diventi particolarmente evidente; si possono inoltre iniziare piccoli e mirati rimodellamenti dei volumi del volto, in pazienti selezionate, per tamponare i primi cedimenti dei tessuti del viso (Parliamo in particolare del ringiovanimento del volto)

UN CONSIGLIO GENERALE PER I NOSTRI LETTORI

Affidatevi a medici esperti, utilizzate solamente prodotti di altissima qualità e diffidate delle offerte da supermercato! Solo un medico esperto e coscienzioso è in grado di consigliare i trattamenti giusti per ogni persona . mirati e personalizzati

 

 

In occasione di questa intervista in via del tutto eccezionale siamo riusciti a convincere il Dott.Pau a fare un regalo ad una delle nostre lettrici .Il dott.Pau ospiterà una delle nostre lettrici per un trattamento di MEDICINA ESTETICA ( non chirurgia estetica) ( il tipo di trattamento verrà scelto dal medico insieme alla nostra lettrice secondo le esigenze personali )  Per avere questo trattamento dovete inviare una mail a : hello@supershine.me 

PONENDO UNA DOMANDA AL DOTT. PAU Tutte le mails saranno inviate al Dott Pau che ne sceglierà una a suo insindacabile guidizio

 

Il Dottor Stefano Pau è medico chirurgo, specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica. Dopo la specializzazione con il massimo dei voti a Torino, ha conseguito due ulteriori master di specializzazione in Francia, uno, della durata di due anni, di chirurgia ricostruttiva ed estetica della testa e del collo, uno di dermatologia estetica, laser e cosmetologia. Attualmente è consulente presso il IRCCS di Candiolo (TO), è stato dirigente medico presso il reparto di Chirurgia Plastica e Chirurgia della Mano dell’ Ospedale Evangelico Valdese di Torino; pratica, presso il suo studio nel centro di Torino, la libera professione nell’ambito della medicina estetica, della chirurgia ricostruttiva ed estetica, della dermochirurgia, della chirurgia della mano e dei trattamenti laser.

http://www.chirurgiaplastica-info.com